Articoli

Tecnologia amica dell’anziano: tra paure e risorse e opportunità

In questa 2° playlist abbiamo raccolto alcune interviste raccolte durante il lockdown sul tema dell’uso della tecnologia come amica dell’anziano. Voglia d’imparare, paura di non riuscire, risorse personali messe in gioco e accompagnamento per apprendere insieme l’uso di uno strumento che permette di non rimanere soli ma di sentirsi coinvolti, sono solo alcuni dei temi affrontati. I racconti ci sembrano poter dare un’utile testimonianza del valore di imparare tecnologie utili a comunicare e diminuire la solitudine. Le interviste realizzate fanno parte del progetto Ri-connessioni, di cui trovate introduzione e racconto a questo link a cura della Dott.ssa Alessandra Bocchio Chiavetto

L’esperienza di Orietta e Luca, un positivo caso di invecchiamento attivo

Orietta e Luca, rispettivamente figlia e nipote di una coppia di anziani fragili, raccontano la loro esperienza di supporto all’invecchiamento attivo, resa possibile grazie alla Scuola di Domiciliarieta’ promossa dalla Fondazione OIC onlus con il supporto del Bando Invecchiamento Attivo della Fondazione Cariparo. In questo specifico caso l’adozione di semplici strumenti tecnologici ha permesso un oggettivo miglioramento della qualita’ di vita sia delle due persona fragili sia della loro rete familiare.

L’audio di questo episodio e’ fruibile attraverso la piattaforma di podcast Spreaker qui sotto.